Controllare i livelli di grasso nel sangue vuol dire, esattamente, analizzare il colesterolo e i trigliceridi.

Il colesterolo è una molecola fondamentale per la vita. E’ presente in tutte le cellule dell’organismo ed è prodotto dal fegato. Serve per la formazione di alcuni ormoni essenziali, legati allo sviluppo, alla crescita e alla riproduzione, oltre ad essere parte costituente degli acidi biliari che sono necessari per l’assorbimento dei nutrienti dal cibo.

L’organismo è in grado di produrre da solo la quantità necessaria per lavorare bene. In caso di carenza o eccesso è possibile regolarlo attraverso l’alimentazione e non solo. Particolare attenzione è richiesta a coloro che hanno ereditato la predisposizione a mantenere alto il livello di colesterolo.

I trigliceridi sono anch’essi prodotti dal fegato e sono chiamati così perché formati da tre catene di grassi legati ad una molecola di glicerolo. Rappresentano la più grossa fonte di energia per l’organismo. Una vera e propria riserva di lipidi.

La maggior parte dei trigliceridi si trova nel tessuto adiposo, come riserva energetica. Quando necessario, l’energia conservata, viene rilasciata dal tessuto adiposo all’organismo.

Altri, circolano nel sangue per fornire energia ai muscoli.

Il viaggio del colesterolo e dei trigliceridi nel sangue avviene attraverso delle proteine chiamate lipoproteine. Esistono tre tipi differenti di lipoproteine:

-le lipoproteine ad alta densità (High Density Lipoproteins, HDL) che rimuovono il colesterolo in eccesso, portandolo al fegato dove verrà eliminato. E’ noto come colesterolo buono o HDL ed è in grado di pulire e proteggere le arterie. Un basso livello di HDL potrebbe esporre il nostro organismo al rischio di malattie cardiovascolari.

-Le lipoproteine a bassa densità (Low Density Lipoproteins, LDL) sono il principale vettore del colesterolo nel sangue e lo distribuiscono in tutti gli organi. E’ noto come colesterolo cattivo o LDL poiché se la sua concentrazione è alta, tende a depositarsi lentamente sulle pareti interne delle arterie determinando la formazione della “placca aterosclerotica”. Quest’ultima potrebbe restringere l’arteria e ridurre la quantità di sangue ricco di ossigeno in transito, diminuendo gradualmente la quantità destinata agli organi. Se l’arteria che sta subendo l’ostruzione è coronaria, sarà la parte di cuore che riceve il sangue che andrà in contro a sofferenza.

Si tratta dell’aterosclerosi il cui processo è estremamente lento. Con gli opportuni controlli è possibile prevenire l’insorgere di problematiche più specifiche e fastidiose.

-Le lipoproteine a densità molto bassa (Very Low Density Lipoproteins, VLDL) si occupano del trasporto dei trigliceridi nel sangue. Elevati livelli di trigliceridi possono essere associati a elevati valori di colesterolo-LDL e a bassi livelli di colesterolo-HDL e ad altre malattie quali diabete e obesità. E’ certo che la vita sedentaria, il sovrappeso, il fumo, il consumo eccessivo di alcol sono fattori che contribuiscono all’aumento dei trigliceridi e potrebbero aggravare il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari.

E’ consigliato effettuare dei controlli periodici per prevenire l’insorgere di conseguenze più fastidiose.

Il gruppo di esami per il controllo dei grassi nel sangue, ha un costo di € 15,00 e prevede i seguenti esami:

  • COLESTEROLO HDL
  • COLESTEROLO LDL
  • COLESTEROLO TOTALE
  • EMOCROMO
  • TRIGLICERIDI

Per maggiori informazioni https://www.karollab.it/controllo-grassi/